> Dati tecnici-pneumatici-pressione-gomme

Dati Tecnici Toggle

Dati tecnici-pneumatici-pressione-gomme

Che cos’è un pneumatico?

La maggior parte degli automobilisti pensano ai pneumatici soltanto come un oggetto rotondo e nero e non si rendono conto della loro importanza, da più di 100 anni la parte più importante  della  vettura  è sempre stata il pneumatico; è l’unico a stretto contatto con la strada, e anche la trazione più avanzata dei sistemi di controllo e stabilità sono limitati dalla capacità del pneumatico a tenere la strada.

Anche il motore, i freni e le sospensioni lavorano attraverso i pneumatici, ogni movimento che si fa con il volante, freni, accelerazione o decelerazione, viene trasmessa sulla strada attraverso le quattro dimensioni notepad, area di contatto dei pneumatici. 

I pneumatici non sono tutti uguali (l’unica cosa di uguale è il colore) 

Per questi motivi avere i pneumatici giusti, adatti alle esigenze e caratteristiche della vettura, è una garanzia di sicurezza. Guidare un veicolo con pneumatici usurati, sottogonfiati e non adatti alla vettura e all’ambiente è un pericolo per se stessi e per gli altri; è utile che gli automobilisti scelgano un pneumatico che funzioni bene in ogni situazione. Nel scegliere il pneumatico bisogna sempre tenere in considerazione il contesto in cui si vuole usare e la propria esigenza.
 

La pressione dei pneumatici

Ogni produttore automobilistico seleziona, testa ed omologa diversi pneumatici per ogni modello proposto, a seconda dei criteri di peso, di prestazioni, di misura, ecc. Gli indici di peso e di velocità sono due criteri molto importanti nella selezione dei pneumatici e determinano la pressione da applicare. Molti automobilisti non sanno esattamente cosa sia in realtà la pressione corretta dei pneumatici sul loro veicolo. Le indicazioni della pressione da applicare possono essere trovate nel manuale del viecolo e all’interno dello sportello del serbatoio, sul fianco delle portiere anteriori (normalmente lato conducente)  e a volte anche nel vano porta oggetti motore. Notare che avete due indicazioni per la pressione dei vostri pneumatici: veicolo a pieno carico o su autostrada e veicolo a carico normale. La pressione dei pneumatici deve essere verificata a freddo, ovvero il veicolo non dovrà avere percorso più di 5/8 chilometri nelle ultime due ore, non ridurre mai la pressione dei pneumatici a caldo. I tappi delle valvole devono essere sostituiti in caso che siano ossidati, rotti o secchi, per assicurare una buona tenuta. 
 

LA PRESSIONE BASSA

Il pneumatico si consuma soprattutto ai bordi. Un pneumatico sottogonfiato, anche leggermente, si puo surriscaldare e può scoppiare in qualsiasi momento e si avrà l’usura del battistrada più veloce sui lati e il consumo di carburante aumenterà.
 

LA PRESSIONE ALTA

Il pneumatico si consuma soprattutto al centro. Il battistrada di un pneumatico con pressione troppo alta si consumerà molto più velocemente al centro e sarà più vulnerabile se viaggiate su una strada dissestata.
 

IL CONTROLLO

Si raccomanda un controllo della pressione circa una volta al mese e anche in caso di variazione della temperatura. Si ricorda, inoltre, che il veicolo ” tira ” (cioè tende a sbandare) dalla parte del pneumatico sgonfio (a minore pressione).
 

COME SI LEGGE UNA RUOTA  (CERCHIONE)

Come si legge e quale significato hanno le diverse parti che la compongono?

7,5 è la misura in pollici della larghezza del canale del cerchio (1 pollice = 2,54 cm), sul quale dovrà alloggiare un pneumatico avente caratteristiche di larghezza nominale nelle tolleranze previste; J è la lettera che determina la conformazione del canale ruota in corrispondenza del montaggio con pneumatici moderni di tipo tubeless a carcassa radiale; 18 è il diametro in pollici del cerchio sul quale verrà montato uno pneumatico con il medesimo valore; ET 35 è l’offset del cerchio, ossia lo spostamento laterale (campanatura, mezzaria) del cerchio rispetto all’asse del mozzo ruota espresso in millimetri; 5/100 è il PCD del cerchio, ossia il numero dei fori (5) e l’interasse dei fori in millimetri (100).

La comprensione del significato di tali parametri è molto importante nel momento in cui si desideri sostituire i cerchi originali della vettura, sia con cerchi di pari caratteristiche ma disegno diverso, sia con cerchi di caratteristiche differenti, ad esempio di misura più grande, per far sì che, innanzitutto, il cerchio calzi sul mozzo, avendo un PCD corretto, e per evitare che, sbagliando ad esempio la misura dell’offset, o la larghezza del canale, possano essere generati dei contatti fra la ruota e qualche parte meccanica durante il rotolamento e/o in fase di sterzata. Se poi l’auto monta anche un assetto sportivo che la ribassa di qualche decina di millimetri, la necessità di prestare attenzione a questi parametri diventa ancora maggiore.

Il canale del cerchio non è nient’altro che la parte esterna del cerchio dove viene fissato lo pneumatico. La larghezza del canale del cerchio è espressa in pollici. Giocando sulla larghezza del canale, si può far sporgere più o meno la ruota. In particolare, a parità di ET, un cerchio con canale più largo porterà a far sporgere la ruota verso l’esterno della vettura per una misura pari alla metà dell’aumento della larghezza totale del canale, e verso l’interno per l’altra metà. Ad esempio, a parità di ET, passando ad un cerchio con il canale di larghezza pari a 6” a uno con larghezza del canale pari a 7”, si avrà che la nuova ruota sporgerà ½” verso l’esterno e ½” verso l’interno. Aumentando opportunamente la larghezza del canale del cerchio, sarà quindi possibile far sporgere di più la ruota senza l’ausilio dei distanziali.

E’ bene tenere presente, però, che alla larghezza del canale del cerchio è legata anche la larghezza dello pneumatico montato. Più si allarga il canale, più elevato sarà il grado di stiramento del battistrada dello pneumatico montato. Questo può essere positivo fino ad un certo punto. Se un piccolo aumento della larghezza del canale del cerchio a parità di larghezza dello pneumatico può portare a far lavorare lo pneumatico per tutta la misura del suo battistrada, un amento eccessivo può essere controproducente e pericoloso. Si rischia che lo pneumatico si stalloni ed esca dalla sua sede. Inoltre, per quanto descritto sopra, un amento eccessivo della larghezza del canale, a parità di ET, può portare la ruota a toccare, all’interno, negli organi meccanici della vettura (sospensioni, ecc.), e all’esterno nel passaruota e parafango.

Un pneumatico ha diverse funzioni e deve assicurare:

Mantenere la direzione: il pneumatico guida il veicolo con precisione, a prescindere dallo stato del suolo e dalle condizioni climatiche. La stabilità della traiettoria del veicolo dipende dalla tenuta di strada del pneumatico. Il pneumatico deve sopportare gli sforzi trasversali senza deriva della traiettoria. In genere, ogni veicolo ha una pressione particolare di gonfiaggio per assale.  

Joe Gomme © 2014 - Viale Bacchiglione 4 – Milano – 20139
Tel. 0255211992 – Cell. 3392779353 – Fax 0256610510
Email joegomme@hotmail.com P.Iva 08553250963
overplace_website_175_20_bianco_azzurro